immagine home page scuola di sartoria sesto fiorentino

Primo corso di taglio e cucito artigianale metodo de’ lazzari

Obiettivi del Corso

Il primo corso introduce gli allievi all’apprendimento delle tecniche utilizzate per le misurazioni finalizzate alla creazione dell’abito,  delle tecniche per realizzare modelli su misura, all’uso della macchina da cucire domestica, alla confezione di vari capi (gonne, pantaloni, camicette ed abiti semplici).

Edizione corso Autunno/Inverno 2023
(da OTTOBRE 2023 a fine MARZO 2024):

Durata Corso: 6 mesi 

🗓 Data di Inizio: Ottobre 2023

⏰ Orari (a scelta tra i seguenti):
Mattino dalle 9 alle 12 oppure
Pranzo dalle 12 alle 15 oppure
Pomeriggio dalle 15 alle 18 oppure
Serale dalle 18 alle 21.

🗒 Cadenza: Martedì e Giovedì

🏫 Ore totali: 162

🕒 Lezione: 3 ore il Martedì e 3 ore il Giovedì

👩‍👩‍👧‍👧 Posti totali: max 8 per ogni fascia oraria (min 3)

📜 Certificato: sì con esame di fine corso (facoltativo)

🔔 Tipologia Corso: in presenza

📈 Livello: per Principianti senza alcun prerequisito

🟢 Limiti di età: nessuno, dai 16 anni in su

Nello specifico il corso consiste nell’insegnamento dei Modelli, Taglio e Cucito di gonne, camicette, abiti e pantaloni.

Gli allievi impareranno a confezionare una gonna a misure personali oltre ad una camicetta a misure personali. Inoltre vedranno confezionare dall’insegnante due gonne, uno scamiciato, tre tipi di camicia, un pantalone. Impareranno anche a rilevare i modelli dalle fotografie e dai disegni/figurini.

La Scuola di Sartoria utilizza un metodo artigianale (metodo de’ Lazzari) basato sull’utilizzo di tecniche tradizionali per la creazione di capi su misura di alta qualità. Il processo di apprendimento prevede la creazione di un modello base partendo dalle misure del corpo dell’allievo.
Inizialmente, gli allievi imparano a prendere le misure con accuratezza utilizzando tecniche tradizionali, successivamente imparano a creare un modello base che verrà utilizzato come base per la creazione dei cartamodelli e quindi per la cucitura del capo.
La scuola insegna l’utilizzo di tecniche di taglio e cucitura tradizionali, come il taglio a mano e la cucitura a macchina, per garantire una perfetta vestibilità e un’alta qualità del capo finito.
Gli allievi avranno la possibilità di lavorare su progetti personali e di apprendere le tecniche di base per la creazione di capi su misura.
La scuola fornisce ai propri allievi un ambiente di apprendimento professionale e un team di insegnanti esperti che supportano gli studenti durante tutto il processo di apprendimento.

 

PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL CORSO

1. Presa delle misure: 

Durante la presa delle misure, vengono solitamente misurate le seguenti parti del corpo: altezza, lunghezza delle braccia, larghezza delle spalle, circonferenza del busto, circonferenza della vita, circonferenza dei fianchi, lunghezza della gamba, circonferenza del polpaccio e circonferenza del polso. A seconda del capo che si vuole realizzare, potrebbero essere necessarie altre misurazioni.

2. Geometria del corpo base: 

È una rappresentazione precisa delle proporzioni del corpo umano e tiene conto delle differenze individuali. Include informazioni come l’altezza, la lunghezza delle braccia, la larghezza delle spalle, la circonferenza del busto, la circonferenza della vita, la circonferenza dei fianchi, la lunghezza della gamba, la circonferenza del polpaccio e la circonferenza del polso. Il modello base viene utilizzato come base per la creazione dei cartamodelli, che vengono utilizzati per tagliare i tessuti e per la cucitura del capo su misura. La geometria del corpo base è una parte importante del metodo sartoriale de’ Lazzari, poiché garantisce una perfetta vestibilità e un’alta qualità del capo finito.

3. Gonna dritta

La gonna dritta è un tipo di gonna semplice e versatile, caratterizzata dalla sua forma rettangolare dalla vita fino all’orlo, senza pieghe o plissettature.

4. Gonna piccola svasatura

Una gonna con piccola svasatura è un tipo di gonna che presenta una leggera apertura dalla vita fino all’orlo, chiamata svasatura. La svasatura è generalmente più stretta alla vita e diventa più ampia verso l’orlo, creando una forma a campana. Questo tipo di gonna è più elaborato rispetto alla gonna dritta ma meno elaborato rispetto una gonna con grande svasatura.

5. Gonna media svasatura

Una gonna con media svasatura è un tipo di gonna che presenta una svasatura più pronunciata rispetto alla gonna con piccola svasatura, ma meno pronunciata rispetto ad una gonna con grande svasatura. La svasatura è generalmente più ampia alla vita e diventa più stretta verso l’orlo, creando una forma a campana.

6. Gonna grande svasatura

Una gonna con grande svasatura è un tipo di gonna che presenta una svasatura molto pronunciata dalla vita fino all’orlo. La svasatura è generalmente molto ampia alla vita e diventa gradualmente più stretta verso l’orlo, creando una forma a campana.

7. Gonna a godet

Il godet è una piega triangolare inserita in un abito o una gonna per creare movimento e volume. Viene solitamente inserito nel punto in cui la gonna o l’abito si allarga, come nell’orlo o nella parte inferiore della gonna. Il godet può essere realizzato in diversi modi, ma di solito viene cucito in un triangolo nella parte inferiore della gonna, creando così un effetto di movimento e volume quando si cammina o si gira. Il godet è un elemento comune in molte gonne, poiché aggiunge un tocco di eleganza e movimento.

8. Gonna con piegone

Una gonna con piegone è una gonna che presenta una tasca a forma di piega lungo il davanti o il retro della gonna. Il piegone è una caratteristica decorativa che viene utilizzata per creare un effetto di volume e movimento nella gonna. Di solito è posizionato in un punto specifico della gonna, come nell’orlo o nella parte inferiore, per creare un effetto di movimento quando si cammina o si gira.

9. Gonna arricciata

Una gonna arricciata è una gonna che presenta un arricciatura lungo il bordo inferiore, che crea un effetto di volume e movimento. La tecnica per creare un’arricciatura consiste nel piegare il tessuto verso l’interno e cucirlo lungo il bordo inferiore, creando così un arricciatura.

10. Gonna a volano

Una gonna a volano è una gonna che presenta pieghe lungo l’orlo inferiore, che creano un effetto di volume e movimento. La tecnica per creare un volano consiste nel piegare il tessuto verso l’interno e cucirlo lungo l’orlo inferiore della gonna, creando così un piega. Per creare un volano si deve iniziare con una gonna base, solitamente una gonna a tubo, e poi si piega una quantità di tessuto lungo l’orlo inferiore, in modo da creare una piega.

11. Gonna con volani appoggiati

Una gonna con volani appoggiati è una gonna che presenta volani, o pieghe, lungo l’orlo inferiore che sono cuciti solo all’estremità superiore del bordo inferiore della gonna e non lungo tutto il bordo. Questo crea un effetto di movimento e volume quando si cammina o si gira, ma con un aspetto meno strutturato rispetto ad un volano tradizionale.

Per creare una gonna con volani appoggiati, si inizia con una gonna base, solitamente una gonna a tubo, e poi si piega una quantità di tessuto lungo l’orlo inferiore, in modo da creare una piega. Successivamente si cuciono solo le estremità superiori dei volani alla gonna, lasciando il resto del tessuto libero di muoversi.

12. Gonna a otto teli

Una gonna a otto teli è una gonna che presenta otto pannelli di tessuto che si incrociano e si uniscono alla vita, creando un effetto di volume e movimento. La tecnica per creare una gonna a otto teli consiste nello tagliare e cucire otto pannelli di tessuto in modo da formare una gonna a forma di otto.

13. Gonna a palloncino

Una gonna a palloncino è una gonna dalla forma a palloncino che si allarga dalla vita fino all’orlo inferiore. La tecnica per creare una gonna a palloncino consiste nel cucire un elastico alla vita della gonna, in modo da creare un effetto di volume e movimento quando si indossa.

14. Gonna con gruppo di pieghe

Una gonna con gruppo di pieghe è una gonna che presenta una serie di pieghe lungo la gonna, creando un effetto di volume e movimento. La tecnica per creare un gruppo di pieghe consiste nel piegare il tessuto in modo da creare delle pieghe lungo la gonna, e poi fissare le pieghe con delle cuciture.

15. Gonna tutta a pieghe

Una gonna tutta a pieghe è una gonna che presenta un gran numero di pieghe lungo tutta la gonna, creando un effetto di volume e movimento. La tecnica per creare una gonna tutta a pieghe consiste nel piegare il tessuto in modo da creare delle pieghe lungo tutta la gonna, e poi fissare le pieghe con delle cuciture.

16. Due gonne con tasche inserite

La tecnica per inserire tasche in una gonna consiste nel tagliare e cucire le tasche all’interno della gonna, in modo che siano nascoste ma comunque accessibili.

17. Due gonne pantalone

Una gonna-pantalone è un tipo di gonna che presenta una forma simile a quella dei pantaloni, con una vita alta e un taglio lungo le gambe. Questo tipo di gonna è progettato per fornire maggiore comodità e libertà di movimento rispetto alle gonne tradizionali, poiché ha una forma simile a quella dei pantaloni. La tecnica per creare una gonna-pantalone consiste nel progettare e tagliare il tessuto in modo da creare una forma simile a quella dei pantaloni, con una vita alta e un taglio lungo le gambe, e poi cucire la gonna insieme per creare una forma aderente e confortevole.

18. Gonna a portafoglio

Una gonna a portafoglio è una gonna che presenta una piega o una tasca lungo la parte anteriore o posteriore della gonna, che si apre come un portafoglio. La tecnica per creare una gonna a portafoglio consiste nel creare una piega o una tasca lungo la parte anteriore o posteriore della gonna, e poi cucire i lati della piega o della tasca in modo che si possa aprirla come un portafoglio.

19. Gonna a ruota e mezza ruota

Una gonna a ruota è una gonna che presenta un’ampia piega su un lato della gonna, dalla vita fino all’orlo inferiore, creando un effetto di volume e movimento. La tecnica per creare una gonna a ruota consiste nell’aggiungere una piega ampia su un lato della gonna, dalla vita fino all’orlo inferiore, e poi cucirla in modo che rimanga aperta e crei un effetto di volume.

Una gonna a mezza ruota è simile, ma la piega è solo parziale, solitamente solo sulla parte posteriore della gonna, creando un effetto di volume e movimento meno accentuato rispetto ad una gonna a ruota. La tecnica per creare una gonna a mezza ruota consiste nell’aggiungere una piega parziale su un lato della gonna, solo sulla parte posteriore, e poi cucirla in modo che rimanga aperta e crei un effetto di volume.

20. Confezione gonna dritta foderata

La gonna dritta foderata è un capo di abbigliamento femminile tradizionalmente composto da una gonna esterna e una fodera interna. La gonna esterna può essere realizzata in diversi tessuti come il lino, il cotone, la lana, il tessuto sintetico, la seta, il velluto, etc. La fodera interna è un tessuto leggero che copre l’interno della gonna. La fodera deve essere realizzata con tessuti morbidi e traspiranti per garantire la massima comodità all’indossatore. La gonna esterna è composta da una serie di pezzi di tessuto tagliati e cuciti insieme, per creare una forma dritta e lineare. La lunghezza della gonna può variare a seconda della moda o del gusto personale.

21. Geometria manica dritta

La costruzione di una manica dritta inizia con la creazione di un modello base, o “cartamodello”, che include le misure per la lunghezza della manica, la larghezza del polso e la larghezza del gomito. Il modello viene poi adattato per adattarsi alle esigenze del disegno del capo.

22. Manica a palloncino

È una forma di manica caratterizzata dalla sua ampiezza in corrispondenza della spalla, che si restringe gradualmente verso il polso. La manica a palloncino è spesso utilizzata in abbigliamento femminile, come abiti, camicie e giacche, per creare un effetto di volume e movimento.

23. Manica con rovescina
24. Manica a prosciutto
25. Colletto alla coreana
26. Colletto rotondo montante
27. Colletto a Pinocchio
28. Colletto tailleur montante e semi-montante
29. Colletto piatto e semi-piatto
30. Colletto alla marinara
31. Collo sciallato classico
32. Due colli sciallati fantasia
33. Collo a cratere
34. Collo ad anello
35. Geometria bambini
36. Geometria base piatta
37. Gilet da donna
38. Spostamenti della pince di petto:
A) Al centro davanti
B) Al giromanica
C) Al sottobraccio
D) Al girocollo
E) Alla vita
39. Camicetta con spezzatura dal giromanica
40. Camicetta con sprone intero
41. Camicetta con spalla abbassata
42. Camicetta incrociata
43. Camicetta con drappeggio a cappuccio
44. Camicetta con apertura a polo
45. Camicetta alla bulgara
46. Confezione di pieghine a presa di macchina
47. Modello e confezione dello scamiciato
48. Confezione camicetta classica
49. Modello abbottonature e cannoncini
50. Camicia da uomo
51. Abito impero
52. Abito con pieghe
53. Abito largo
54. Redingote con spezzatura dalla spalla
55. Redingote con fianco intero
56. Geometria chimono largo
57. Geometria chimono fasciato e medio
58. Raglan largo
59. Raglan classico
60. Raglan fantasia
61. Chimono con spalla abbassata
62. Chimono con strisce
63. Geometria cappuccio
64. Geometria del pantalone
65. Confezione del pantalone
66. Varianti del pantalone:
A) Pantalone classico
B) Pantalone a sigaretta
C) Pantalone con fianco intero
D) Jeans
67. Tuta pantalone
68. Occhiello di filo
69. Occhiello a maglietta
70. Tasca a toppa
71. Come rilevare modelli da figurino

Questi sono i 71 punti di programma del nostro Primo Corso che saranno affrontati e svolti durante il semestre. 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.